Una notte con Clet

CLETale 165

Clet in Piazza Duomo a Prato, 6 Ottobre 2011

CCT ha trascorso la notte con CLET. E che notte. Sarà impossibile dimenticarla. Insieme hanno pedalato più di cinque ore per le strade, piazze e rotonde di Prato. CCT ha seguito CLET nella sua ormai nota attività notturna: attaccare adesivi sui cartelli stradali. Stanotte, circa 70 segnali pratesi sono capitati nelle sue mani. CCT ha osservato, fotografato e in qualche caso persino collaborato. Ha ammirato l’agilità e rapidità con cui CLET sistema i suoi sticker anche sui cartelli più alti. E imparato qualche trucco del mestiere. Con l’aiuto della bicicletta, lui arriva ovunque, si arrampica come le scimmiette si arrampicano sugli alberi.

This SimpleViewer gallery requires Macromedia Flash. Please open this post in your browser or get Macromedia Flash here.
This is a WPSimpleViewerGallery

Full Screen

Chissà cosa pensano gli abitanti di Prato che oggi si sono svegliati con questa sorpresa. CLET e CCT hanno iniziato il loro bike tour verso mezzanotte e concluso alle 5.30 del mattino. Hanno fatto due brevi pause: la prima, birra da Ozne in via Pugliesi e la seconda, cappuccino in piazza del Mercato Nuovo. Il primo cartello è stato un divieto di accesso in Piazza di Santa Maria delle Carceri. Adesso – dopo Firenze, Pistoia, Arezzo, Milano, Torino, Roma, Sassari, Parigi, Londra, Valencia, etc. – anche “la città delle rotonde” può giocare e riflettere sulla presenza  ossessionante – talvolta davvero buffa e ridondante – della segnaletica urbana. (Quella italiana, per Clet che non è italiano ma francese, è comunque la segnaletica più bella, sia per la sintesi comunicativa che per l’estetica. E, fatto curioso, l’Italia pare essere il Paese con più cartelli stradali). Clet ha inaugurato stanotte, proprio a Prato, tre nuovi adesivi. Chi già lo conosce (inevitabile per chi frequenta Firenze), saprà distinguerli anche nella nostra fotogallery. Chi invece non aveva ancora visto niente di tutto ciò, stamattina avrà sicuramente sorriso davanti all’omino di Clet, all’angelo o al diavoletto. Si sarà interrogato sul significato e divertito ad interpretarne l’ironia… Evviva la street art. Grazie, Clet. E benvenuto a Prato.

This SimpleViewer gallery requires Macromedia Flash. Please open this post in your browser or get Macromedia Flash here.
This is a WPSimpleViewerGallery

Full Screen

 PRESTO ALCUNI VIDEO!

Leggi CCT intervista CLET (26 agosto 2011)
per conoscere meglio l’artista Clet Abraham.

Fotogallery a cura di Eleonora Monzali ed Elena M. Wagner

This SimpleViewer gallery requires Macromedia Flash. Please open this post in your browser or get Macromedia Flash here.
This is a WPSimpleViewerGallery

Full Screen

This SimpleViewer gallery requires Macromedia Flash. Please open this post in your browser or get Macromedia Flash here.
This is a WPSimpleViewerGallery

Full Screen

This SimpleViewer gallery requires Macromedia Flash. Please open this post in your browser or get Macromedia Flash here.
This is a WPSimpleViewerGallery

Full Screen

This SimpleViewer gallery requires Macromedia Flash. Please open this post in your browser or get Macromedia Flash here.
This is a WPSimpleViewerGallery

Full Screen