Derb, non solo un ristorante maghrebino

Giulia Capecchi

Ci sono posti che trovi per caso, in una giornata freddissima e ventosa in cui camminando ti fermi a cercare riparo nell’atrio di un negozio qualsiasi. E’ quando ti metti a osservare dove sei finito che vieni rapito dall’ambiente, dalla fontanella blu in mosaico, dai gioielli esposti, dall’atmosfera etnica, così diversa dai locali fiorentini.

Derb è un ristorante con cucina franco-maghrebina in via Faenza 21/r (a due passi da Piazza Madonna degli Aldobrandini, dalle Cappelle Medicee e dal mercato di S. Lorenzo). Ma anche una libreria. E caffetteria. E un locale per aperitivi. È davvero tutto questo e ancor di più: uno spazio cangiante in cui diverse realtà si fondono, che ospita piccole mostre e serate musicali; e tra il blu e il bianco predominanti, mentre gli scaffali invitano alla lettura, alcuni espositori di vetro mostrano accessori da indossare oppure oggetti d’artigianato per la casa, monili tipici della zona africana dalla quale questo particolare concept store e punto d’incontro prende nome. Derb non è una semplice gioielleria d’arte, ma un vero e proprio laboratorio orafo. Così mentre ci si coccola con un thé caldo alla menta oppure un fresco smoothie o dolce lassi, si può osservare – ad esempio – come l’argento incontra le pietre dure, perchè le pareti del laboratorio sono di vetro. Ah, dimenticavo. Derb è persino atelier di moda. Insomma, dal cous cous al tajine (pentola in coccio nella quale viene cotta la carne o il pesce), dal djellaba di sabra al foulard di seta, dal gioiello in stile arabo all’essenze profumate per il corpo, dall’olio d’Argan alle spezie, dalle ceramiche di Fes al tadelakt (trattamento speciale di terracotta), dalle fotografie del deserto al libro in lingua francese o araba, inedito in Italia. Appena entrerete in questo luogo di sorprese e aromi colorati, non saprete da dove iniziare a guardare.

Il progetto nasce dall’esperienza lavorativa dei proprietari prima in Francia e poi in Marocco, luogo quest’ultimo che li ha incantati con la sua cultura e tradizioni locali. Al ritorno in Italia, hanno deciso di dedicarsi all’avvio di un’attività che riuscisse a richiamare i luoghi appena lasciati e così è nato Derb, unico a Firenze nel suo genere. Il suo nome, in lingua originale, significa “via” o “quartiere”. Infatti è un luogo inteso come di passaggio e scambio, dove diverse arti(gianalità) possono convivere.

Caffetteria / Ristorante

Atelier / Libreria

Gioielleria / Laboratorio orafo

Taverna

Tajine

Djellaba, foulard e collane

PIATTO APERITIVO MAGHREBINO Derb propone tutti i giorni, dalle ore 19.00, un “Piatto aperitivo” (10 euro con bevuta alla carta) sempre diverso, composto da specialità maghrebine e accostato ad una selezione di vini italiani che varia ogni mese. Per questo curioso abbinamento, l’allestimento del locale, l’atmosfera che vi regna e tutto il resto detto sopra, merita sicuramente una visita.

Esempio di piatto-aperitivo!

Derb
Via Faenza 21/r
Orari:
martedì/sabato 12:00-23:00
domenica 17:00 – 23:00
lunedì chiuso
Tel. +39 055 218963
Sitoweb: www.derb.it

Avatar