Milano, tra suoni e rumori

di Giulia Dedionigi



Si è svolta da qualche giorno la prima scaligera. Un’apertura che si ricorderà per il red carpet colmo di studenti, provenienti da tutta Italia, in protesta per i tagli alla cultura. Sono in piazza Buonarroti a Milano, davanti ad un palazzo di fine ‘800.

Chiunque passandoci avrà letto l’insegna “Casa di riposo per musicisti”, ma entrandoci ci si accorge che non è di riposo che, qui, si può parlare. Si sente un suono da lontano, musica da vicino. Si diverte ancora un flautista della Scala che ha appena compiuto 90 anni. Con lui suona un ex-strumentista del San Carlo e un componente di uno dei più famosi complessi di musica da camera. Tra loro anche un’ex-prima ballerina della Scala. Ci si stupisce di come, nei corridoi di Casa Verdi, la storia sembra non invecchiare mai. Chi ha avuto il coraggio di conquistare un sogno, qui, può continuare a respirare musica. Fuori tutta un’altra sinfonia, cortei e sommosse. Avremo anche noi sonni tranquilli domani?


Casa Verdi – Casa di riposo per musicisti

piazza Buonarroti 29, Milano

tel. : +39 02 4996009

http://www.casaverdi.org/

Avatar