Per sempre sotto l’incanto di Lipsia – di Plagwitz, in particolare

ZEY_0403_gallerylarge

LEIPZIG Partire da Lipsia (Germania) mi lascia sempre una strana sensazione nello stomaco. Quasi come se volessi andar via ma allo stesso tempo rimanere. Non ricordo di non vivere nelle estremità “cool” di Lipsia, chiamale alternative se preferisci. Plagwitz non è solo ad ovest di Lipsia, è anche noto per essere alla moda, o meglio hip & vegan. Sono abituata ai suoi graffiti ad ogni angolo e porta.

I graffiti sugli edifici sono molto comuni a Lipsia al punto che ogni pochi mesi le porte vengono ridipinte. | Foto: panoramastreetline.com

In estate senti la gente parlare di notte, seduta lungo le strade riscaldate dal sole. Plagwitz è più di una nuova Lipsia, il modo più facile per dire che è di una nuova generazione. Karl Heine (la mia strada) era solita fare festival di strada estivi, sembrava che tutta Lipsia uscisse fuori per questi. Potevi ascoltare diversi generi sui palchi montati in strada, e comprare cibo dai banconi proprio accanto. Alcuni venivano appositamente per comprare roba, vecchia e nuova, antica e moderna. I migliori erano i banchi di gelato che ci rinfrescavano nelle calde giornate estive. Di solito tutto finiva in concerti che suonavano fino a tarda notte e lasciavano una confusione che non avrei mai voluto veder pulita. Credo che il cuore di Plagwitz resti sempre in quella confusione. Per chi ama la fotografia, Plagwitz è ancora poco scoperta e lascia molto da esplorare.

Una band locale che si esibisce ad un festival di strada | Foto: www.lvz.de/Leipzig/

Anche i ristoranti sembrano essere nativi di questo posto, ne posso contare almeno otto solo nella mia strada. Cosa molto bella per una foodie come me. Ho bei ricordi del signore che vende bratwurst a due euro, vicino all’ingresso di uno dei nostri numerosi parchi, mentre gli amici gli fanno compagnia. Racconta storie di quando lavorava accanto alla clinica, mentre aspetti il tuo hot-dog o sandwich. C’è anche un bel bar al piano sotto il nostro appartamento, con un bel nome tedesco, “Noch Besser Leben”, uno che perde sostanza nella traduzione. Nel migliore dei casi si traduce in “vita ancora migliore”. Mi sono sempre sentita così quando l’ho frequentato, forse era l’atmosfera o l’effetto di leggere il nome prima di entrare. Lipsia è una bellezza.


CCTips

Alcuni blog su Lipsia: 

  • LEIPZIG LiEBEN | Blog in lingua tedesca su “Cultura, Consigli ed Eventi”. Se stai cercando idee giuste per uscire, eventi o cose da fare a Lipsia, questo è un fantastico sito per iniziare.
  • Heldenstadt | ‘La Città degli Eroi’ ri-pubblica notizie in lingua tedesca su Leipzig, produce un divertente podcast e crea la “Sound Of Leipzig” playlist su Spotify. Inoltre, tengono aggiornata una lista di bloggers locali.
  • Karl-Heine-Boulevard | Karl-Heine-Boulevard è un blog locale dedicato a tutto ciò che riguarda Karl-Heine e la sua patria, la zona più trendy di Plagwitz. Cosa vuoi dire che non sapevi che Plagwitz è uno dei quartieri hipster più cool del mondo
  •  Cosa intendi per non sapere che Plagwitz era uno dei quartieri più alla moda del mondo?
  • Geheimtipp Leipzig | Blog in lingua tedesca su “raccomandazioni non-commerciali”.
  • Lost in Leipzig | Blog in lingua inglese sulla vita a Leipzig.

Vi piace la fotografia? Ecco allora un Instagramer, di base a Lipsia, da seguire: