Get Back to Vintage

316148_184336448312874_126143024132217_416317_2113154919_n

Oggi un capo degli anni ’90 è già un pezzo vintage. Sì, perchè a quanto pare basta una ventina d’anni per ri-vedere le cose in modo diverso e dar loro nuovo valore. (Perciò, quando ripulite l’armadio, pensateci sempre almeno due volte prima di gettar nel cassonetto i vostri vecchi panni!). Memorie personali e icone del passato guidano alla ricerca di un proprio stile, unico, diverso dalla massa e opposto ai franchising. E la cosa più divertente è crearlo. Perchè devi trovare, aggiustare, abbinare, mescolare, inventare… ed essere anche un po’ fortunato. Ormai in Italia è sempre più di moda. Lo abbiamo imparato dalla Francia ma soprattutto dall’Inghilterra, la vera patria del Vintage – a parer mio. Gli inglesi hanno sempre avuto questo culto. Interi quartieri, ad esempio quello di Brick Lane (favoloso il Market della domenica) nell’East End di Londra, vivono davvero in un’altra epoca. Qui trovate ciliegine come The Vintage Emporium, sia negozio che café, dove sembra di entrare in un sogno lontano.

Ma torniamo a noi, in Italia. Precisamente a MILANO, presso Vaprio D’Adda, a Villa Castelbarco. In questa storica e maestosa architettura, si torna al passato per un intero weekend: da venerdì 11 a domenica 13 Novembre, una celebrazione del Vintage in tutte le sue forme e accezioni. Gli ideatori dell’evento sono gli stessi di ArSeNaLe Vintage Market tenutosi già tre volte a Verona (Ottobre 2010 – Aprile 2011 – Ottobre 2011). Questa prima a Milano, quindi, promette bene. All’interno della Villa, la Mostra-Mercato è suddivisa in aree: Vintage (35 espositori), Modernariato (15), Remake & Eco (15) e Vinili & Stampe (15). Nel parco, invece, gli spazi “ex scuderie” ed “ex galoppatoio” sono dedicati alla Musica: un excursus dagli anni ’50 a ’80 attraverso performance live di alcune band, dj set con vinili originali e rari video d’epoca. Per i dettagli del PROGRAMMA:

INFO su FACEBOOK: Organizzazione & Evento!

L’Associazione Culturale RETRòBOTTEGA (con sede a Verona) nasce nel luglio del 2010 da un’idea condivisa da cinque persone che uniscono diverse competenze legate alla moda, musica, design, architettura, e comunicazione. Il nome Retròbottega è un chiaro gioco di parole. Retrò ha un doppio senso, di cui uno legato al vintage; ma anche la bottega rimanda a qualcosa di antico. E lo scopo dell’associazone è quello di ridar vita al passato in modo originale ma autentico. In fondo, è nei retrobottega che ha avviene la creazione.