Every First Saturday… si balla tra i quadri

di Giulia Dedionigi



Un cucchiaino d’arte, un “table spoon” di musica, una manciata di visitatori coloratissimi, un pizzico di ballerini improvvisati. Una ricetta piccante con ingredienti mixati, frullati e shakerati alla perfezione. Succede a Brooklyn. Succede a ogni nuova luna. O meglio succede “every First Saturday”. È questo il nome di un piatto dal profumo irrinunciabile. Entro nel museo più famoso di questo quartiere un sabato pomeriggio e mi ritrovo, come mi avevano promesso, al centro di una grande pista da ballo.


C’è chi sorseggia drink. Chi commenta le opere di Andy Warhol in mostra. Chi si muove sulle note di famosi dj, venuti apposta per guarire questa febbre del sabato pomeriggio. Urlo che quel quadro non è male, ma nessuno mi sente: in fondo sono in una discoteca. Allora mi lascio coinvolgere da questa New York che se ne frega del dress code per ballare; che se ne frega se ha le luci giuste e la guida perfetta per commentare una tela; che se ne frega delle lancette dell’orologio per saltare a ritmo di musica.

Brooklyn Museum

http://www.brooklynmuseum.org/