“These feet are made for walking”

madrid feet

di Giulia Dedionigi


MADRID Visitando l’elegante e bianchissima Cattedrale dell’Almudena mi rendo conto che la splendida chiesa nel cuore di Plaza de Oriente è la meta del pellegrinaggio di tante ventenni come me. Sono un gruppo di ragazze spagnole, di Barcellona. Indossano t-shirt colorate con scritto “These feet are made for walking” – questi piedi sono fatti per camminare – e, infatti, proprio camminando hanno percorso i 600 km da casa fino a Madrid. Entrano una a una – sono 131 – e si gettano a terra, quasi tutte in ginocchio. Alcune scoppiano a piangere. Altre semplicemente chinano la testa, in silenzio. Sono stanche, sono partite 25 giorni fa. La scena è emozionante: col passare dei minuti sembrano riacquistare un po’ di lucidità dopo la fatica. Una ragazza offre dell’acqua alla sua vicina che ha un calo di zuccheri. L’afa è immensa. Tutte, ora, sono davanti all’altare e guardano in direzione dell’alta vetrata colorata. Pregano. Così inizia per me la giornata mondiale della gioventù, con un incontro fatto quasi per caso.