PISTOIA Vi avevamo largamente anticipato l’apertura di questo nuovo spazio. Quando la nostra Ilenia, più di un anno fa ormai, ha mappato “il triangolo (o quadrilatero) dell’arte contemporanea” in città, avevamo già incluso anche VIABUONFANTI42. Allora il progetto era ancora un cantiere e si chiamava EXTI, in ricordo della storica Tipografia Bugiani di cui è stato magnificamente recuperato il bellissimo edificio. Bene, il nome è cambiato con quello dell’indirizzo in cui si trova (scritto tutto attaccato) ma l’idea è rimasta la stessa: essere un luogo ibrido, dedicato alla promozione della cultura contemporanea.

TORINO Il festival di NESXT è un viaggio nel mondo delle pratiche artistiche indipendenti che porta in giro per Torino attraverso l’Italia più contemporanea: il circuito, infatti, seleziona spazi e progetti in tutto il bel paese e trova loro casa in luoghi del capoluogo piemontese, mettendo dunque in connessione realtà del territorio con altre, provenienti da altre città italiane, che hanno profili simili o comunque alcune caratteristiche in comune, realtà con le quali condividono interessi o intenzioni, punti di vista o visioni.

PRATO è un viaggio nell’arte contemporanea con undici fermate. Undici perché ad oggi sono undici gli spazi indipendenti (alcuni giovani, altri con una storia già importante) che nel 2016 – in occasione della riapertura del Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci – hanno deciso di unirsi in una rete chiamata .CON (PuntoCon) e poi di dar vita ad un nuovo Festival. Vi raccontiamo tutto insieme ad alcuni #CCTravellers2016