Dove è nato il cinema: la “Rue du Premier-Film” e il “Musée Lumière” nel quartiere Monplaisir di Lyon

lumière-lyon-001-cct

LYON Stazione della metropolitana a tema, bistrot arredati con foto e oggetti dell’universo del cinema, manifesti, programmi delle proiezioni, un muro con le targhe d’oro dei registi più noti, ricostruzioni storiche, mercatini dell’usato filmico, giardino con pannelli sulla storia della fotografia, cartelli stradali a forma di ciak… tutto, ma proprio tutto, vuole ricordarci che in questa precisa parte di Lione, appena un secolo fa, nasceva il cinema.

lumière-lyon-001-cct

Era il 19 marzo 1895 quando i fratelli Auguste e Louis Lumière, esperti di chimica e fotografia, girarono quello che viene universalmente e simbolicamente riconosciuto come il primo film – (come ricorda bene il nome di questa strada: Rue du Premier-Film) – della storia del cinema, La sortie de l’usine Lumière. Il film, di appena 45 secondi, registra l’uscita dalla fabbrica della loro imponente villa, e oggi si può calpestare quello stesso terreno, provando un’emozione incredibile!

Oggi la maestosa villa è interamente dedicata al cinema: il Musée Lumière è molto curato e permette di visitare anche gli alloggi della famiglia, nonché molte delle loro invenzioni e dei loro strumenti; nel book-shop si possono trovare testi, poster, e oggetti a tema; nel parco si può piacevolmente passeggiare, ammirando foto d’epoca e pannelli illustrati; di fronte si trova poi l’Institut Lumière, attivissimo centro culturale dedicato alla settima arte, dotato anche di una sala cinematografica che ospita ogni mese rassegne di cinema d’epoca e contemporaneo.

Una volta visitato l’interno, infine, meritano anche i dintorni: il quartiere di Monplaisir è ricco di vita, molto ben collegato con il centro città, e la piazza su cui si trova la villa Lumière ospita ogni giorno un grande mercato di ottima qualità, nonché svariati locali e bistrot.

Insomma, per chi viene a visitare Lione, città del cinema per eccellenza, una visita a questa zona e al Musée Lumière (in Rue du Premier-Film, 25) è davvero consigliata!

Maria Adorno