Finestra con Vista: il primo ART MOB che “riapre” le finestre e porte murate dei palazzi fiorentini

Questo post è sponsorizzato da:

01_MELTIN'POT_black



patternnostrum-fcvfirenzeFIRENZE, 15 Settembre 2014. 31 artisti (non solo italiani) hanno installato 44 opere in 1 notte, nel centro storico del capoluogo toscano, senza autorizzazione. Non solo street artists ma anche pittori, scultori, fotografi, illustratori, grafici. Finestra con Vista (#fcvfirenze)” sembra essere il primo ART MOB di una serie. Lunga e sempre più internazionale, questo auguriamo alla città!

Perché è stata scelta quella data? Il 15 Settembre 1865, Firenze diventava capitale d’Italia. E la street art è un modo per celebrare la città, perché regala ai suoi cittadini o passanti un motivo in più per amarla, viverla e ri-pensarla. Ed oggi, con smartphones e social media, questa celebrazione può fare il giro del mondo. Giusto il tempo di alcuni scatti condivisi sul web.

Si dice spesso che Firenze sia ferma al Rinascimento. Ma questa affermazione sembra essere sempre più retorica e falsa (o “vera” solo per le istituzioni che non riescono a rappresentare la società). E un evento del genere dimostra esattamente questo: nonostante le solite polemiche (e multe), Firenze vuole essere anche Contemporanea!

“Firenze è piena di porte e finestre murate. Ce ne sono centinaia. Sono cornici vuote, sospese, al limite dell’assurdo, che sembrano aspettare di essere onorate. Noi non li vediamo, e loro, ormai cieche, non ci vedono più. Abitarle attraverso l’arte sembrava il più bel modo per rendere la vista a tutti.” –  spiega Yan Blusseau, organizzatore del progetto (storico dell’arte francese, di Lyon, classe ’84, ma qui da anni).

Intervistato da Toc Toc Firenze, precisa: “Non abbiamo lavorato sulle facciate dei palazzi, abbiamo lavorato sui vuoti murati. Nessuno ha deturpato la cornice storica, il supporto era quello della muratura interna delle finestre fatta di mattoni, intonaco e vernice. Un palazzo nasce con dei vuoti, le sue finestre e le sue porte. Noi abbiamo lavorato sui vuoti. L’integrità storica del palazzo è fondamentalmente rispettata. Poi niente è irrimovibile. Le colle sono idrosolubili, il silicone staccabile, le vernici o anche loro idrosolubili o riverniciabili, le sculture rimovibili. E se ci sarà da riverniciare, riverniceremo, magari anche con l’aiuto degli Angeli del Bello, che si sono tra l’altro rivelati positivamente interessati al progetto che presentai anche a loro.”

Di seguito, vi mostriamo la mappa con tutte le opere segnalate. Siate curiosi, esploratela! Tutte le installazioni (realizzate con varie tecniche) sono diverse e interessanti, poetiche, ironiche o concettuali… ma se dovessimo scegliere la nostra preferita, (per il CCTeam) stavolta vince Pattern Nostrum (vedi foto sopra) ed è il loro primo attacco urbano! Potete vederle tutte su Facebook e Tumblr ma, se riuscite, ancor meglio fare un salto in città prima che il tempo (o qualche vandalo) le porti via. E allora ci chiederemo: a quando il prossimo ART MOB?

La MAPPA di #fcvfirenze

#fcvfirenze su Instagram

*

Tumblr: finestraconvista2014 | Facebook: Finestra con Vista #fcvfirenze

Iscriviti alla nostra Newsletter!

[solo per persone curiose]

Sostieni il nostro progetto!

CCT-SeeCity è un'organizzazione no-profit indipendente che promuove Creatività - Cultura - Territorio. Se ti piace il nostro progetto editoriale, aiutaci a mantenerlo vivace e libero con un piccolo contributo. Supporta #SeeCity e condividi! ❤
Grazie, CCTeam
Avatar