Basbousa al cocco (Namoura)

Basbousa

Valeria G. | Una gatta in cucina

Basbousa

Per la Sunday Recipe di oggi, vi accompagno tra i sapori e profumi dell’Asia occidentale, per presentarvi un dolce che ha molti nomi e altrettante varianti in giro per il Medio Oriente: Basbousa è sicuramente il più conosciuto e la chiamano così in Egitto, mentre in Turchia prende il nome di Revani e a Tripoli, invece ne fanno una variante che si chiama Safra.

Ma la ricetta che vi presento io è ispirata alla versione libanese, fatta con il cocco grattugiato (Namoura). Una consistenza unica, morbida e umida. E un profumo delicato di acqua di rosa e cocco. Inutile dirvi che ve ne innamorerete al primo morso. Buona domenica!

Ingredienti:
350 g di Semola rimacinata
35 g di Cocco essiccato
100 g di Zucchero
200 g di Yogurt greco bianco 0%
3 g di Bicarbonato di sodio
2 g di Sale
Mandorle per guarnire

Sciroppo:
1 tazza di acqua
1 tazza (225 g) di zucchero semolato
1 1/2 cucchiaio di acqua di rose
3 cucchiaini di succo di limone o lime

Come si fa: Preparate lo sciroppo mettendo lo zucchero nell’acqua e portate a bollore a fuoco medio, mescolando. Aggiungete il succo di limone, l’acqua di rose e fate bollire fino a quando lo sciroppo inizia ad addensarsi. Mi raccomando, non lasciate bollire lo sciroppo per troppo tempo o si addenserà eccessivamente. Una volta pronto, togliere dal forno e lasciare a temperatura ambiente.

3

In una ciotola, mescolate la semola e il bicarbonato di sodio. Quindi aggiungete il cocco, lo zucchero, il sale, lo yogurt e mescolate bene con un cucchiaio di legno. Se il composto risultasse troppo secco, aggiungete altro yogurt, deve risultare una “pasta” lavorabile e non appiccicosa. Ungete leggermente il fondo e i lati di una tortiera apribile e versate il composto, livellandolo e compattandolo bene. Lasciate riposare circa 20 minuti, dopodiché incidete la torta con delle linee per formare dei rombi. Mettete una mandorla al centro di ogni porzione, premendola leggermente. Cuocete la torta a 175 in forno preriscaldato, nella griglia centrale per circa 20 minuti. Sfornatela ripassate delicatamente sui tagli praticati precedentemente e rimettete in forno per altri 20 minuti o fino a che non inizia a dorarsi. Sfornate e versate lo sciroppo uniformemente sopra la torta ancora calda. Lasciate riposare qualche ora (anche tutta la notte). Si conserva bene 1-2 giorni a temperatura ambiente, ma d’estate è meglio conservarla in frigo e riscaldare brevemente in forno le porzioni che vi servono.

2

Valeria G.