Vietnamese Summer Rolls

3

Valeria G. | Una gatta in cucina

3

Dopo il Giappone, questa domenica vi porto in Vietnam e vi presento il cugino meno famoso dell’involtino primavera: l’involtino estate. Visto che la calda stagione sta per iniziare, ho pensato bene di portarmi avanti e proporvi questo piatto fresco e leggero (tutto il contrario dell’involtino cinese, unto e al limite dell’ustione).

Ci sono tante versioni, la più classica li vorrebbe ripieni di maiale lessato, lattuga e vermicelli di riso, un’altra invece prevede un ripieno di gamberi, erbe e vari tipi di verdure. La mia ricetta è vegan, quindi ripienissima di verdure, un avocado, vermicelli di riso; il tutto, avvolto in un wraps di carta di riso pronto da essere servito e tuffato nella salsa piccante.

2

Vi serviranno:
– 150 gr di spaghetti di riso
– 150 g di germogli di soia freschi
– 150 g di mais in scatola
– 5-6 ravanelli
– 2 carote sbucciate e grattugiate
– 1 porro
– 1 avocado
– 12 fogli di carta di riso (da circa 16 cm di diametro)
– Coriandolo tritato (o prezzemolo fresco) q.b.
– Salsa di soia q.b.

Come si fa: Immergete gli spaghetti di riso in acqua bollente e lasciateli in ammollo per 3 minuti circa. Passateli sotto l’acqua fredda, scolateli bene e lasciateli riposare nello scolapasta. Tagliate gli spaghetti di riso in una ciotola. Affettate il porro e i ravanelli, ed uniteli agli spaghetti insieme alle carote, al mais e al coriandolo. Aggiungete il succo di lime e la salsa di soia, mescolate e regolate il condimento secondo i vostri gusti. Riempite una ciotola d’acqua molto calda ed immergetevi un foglio di riso per circa 15-20 secondi, fino a quando non è morbido. Maneggiatelo con delicatezza (è molto delicato e tende ad appiccicarsi). Bagnate un tagliere, adagiateci il foglio di carta di riso e mettete al centro il composto preparato in precedenza. Disponete sopra una fetta di avocado. Piegate i lati e arrotolate per fare l’involtino. Servite con una ciotolina di salsa a base di salsa di soia, peperoncino ed aglio tritati.

1

Valeria G.