FUD Bottega Sicula: Am, Bec o Cis burger?

fud-cover

Luisa Lenzi

fontana elefanteCATANIA Fine agosto. La città è semivuota, i catanesi rimasti nelle ore diurne si trasferiscono al mare – La Playa, la spiaggia cittadina e la più vicina – o lungo le altre località balneari della costa orientale. La sera invece, la città si anima: da Via Etnea – una delle vie principali che attraversa Catania – e Piazza Duomo, con la particolare Fontana dell’Elefante, fino alle vie del centro storico. Percorrendo la parte iniziale di Via Umberto I, è d’obbligo fare una sosta, sia prima che dopo cena, per bere seltz, mandarinetto-limone o altre bevute di frutta fresca e acqua frizzante che servono nei vari chioschi lungo la strada. Si arriva poi in via Santa Filomena, zona abbastanza anonima fino ad una decina di anni fa ma oggi completamente rivalutata da una serie di ristoranti e locali davvero unici (vedi ad esempio Polpetteria, dove la specialità sono le polpette fatte a mano con mille ingredienti, e Blanc à Manger – Bakery & Cafè). Catania è da sempre città di movida e capitale politica ed economica della costa ovest, nonché esempio da seguire per tante città sicule che mancano dell’intraprendenza giusta per creare dal niente una realtà riconosciuta a livello nazionale.

Proprio in via Santa Filomena al n.35, ha aperto il 15 Dicembre 2012 il locale FUD – Bottega Sicula. Ideato e realizzato da Andrea Graziano, la bottega non è solo un luogo di ristorazione ma anche una linea di prodotti d’eccellenza siciliani, realizzati da giovani produttori locali che credono in quello che fanno e che Graziano, patron del Sale Art Cafè – enogastronomia mediterranea, galleria d’arte e pizzeria – e adesso anche proprietario di questa recente realtà, ha deciso di mettere assieme sotto un unico “timbro”.
Un locale gourmet dal design interno semplice, moderno e molto curato; altissime pareti, coperte di scaffali con bottiglie, salse e marmellate di ogni tipo (si possono acquistare) attirano l’attenzione al primo ingresso. Un concept food store nato per “scimmiottare” la cucina americana e giocare col cibo: i nomi sono italianizzati in Am, Bec, Cis, Cicchen fino a Ors Burger – carne di cavallo molto di moda in città – oppure Oddog; nato per stemperare un po’ l’aria seriosa che si crea intorno all’alta gastronomia, dando spazio al prodotto senza nessuna etichetta specifica ad eccezione del bollino FUD che identifica la selezione rigorosa dei prodotti, i migliori trovati in Sicilia. Grande spazio anche alle bevande e, oltre al vino siculo e del vicino Etna, c’è una larga varietà di birre artigianali, dal doppio malto ad un leggero aroma di agrumi, prodotte per lo più dal piccolo Birrificio – Rocca dei Conti di Modica.

cis-burgerFUD è nato anche per la voglia di toccare il cibo semplice, lo street food, di vederlo (la presentazione dei piatti è davvero invitante) e mangiarlo con le mani. Un posto dove il “junk food” è in versione qualitativamente alta, preparato con prodotti selezionati – dalle carni, agli ortaggi e alle salse in barattolo – e rigorosamente a km zero. Troviamo quindi cioccolato di Modica, carne dell’entroterra, pesce dell’isola. Il risultato è un’esplosione di sapori dal primo all’ultimo morso di ogni burger (ce ne sono anche per i vegani), la delicatezza della piadina e della pizza napoletana, la genuinità dei tanti taglieri di salumi e formaggi, delle insalate e delle patatone siciliane con la buccia che vengono servite a parte in un coccino di acciaio con salsa barbeque annessa. Stesso discorso per i dolci con enormi porzioni in pieno stile americano: giganti cheescake e tiramisù fanno venire gola anche ai non golosi. Una tappa obbligatoria, provare per innamorarsi.

FUD – Bottega Sicula – Catania

*

Address: via Santa Filomena 35, Catania
Site: www.fudcatania.it | Facebook: Fud | Twitter: @fudcatania

Luisa Lenzi