“Il museo immaginato” di Philippe Daverio

Il museo immaginato

CCTeam

MILANO Sapevate che lo scultore francese – Frédéric Auguste Bartholdi – che progettò la Statua della Libertà di New York si ispirò a due statue in marmo che si possono vedere sul balcone della facciata del Duomo di Milano? Questa e altre curiosità sull’Arte moderna nel libro anti-accademico “Il museo immaginato. Il secolo lungo della modernità” che sogna in una città europea come Milano la trasformazione della vecchia stazione ferroviaria in un museo ideale. Voi cosa ci vorreste trovare? L’autore che si diverte a immaginare questo fantastico progetto è il critico d’arte Philippe Daverio. E questa è una breve video recensione – registrata all’interno di Gallerie d’Italia (Piazza della Scala 6) – del giornalista Luigi Mascheroni con la partecipazione dell’autore stesso che legge un paragrafo sul mercato della pittura. Perché – come commenta Mascheroni – “con l’arte e la cultura si può mangiare, eccome”.

“Per godere basta vedere, per capire occorre guardare”.