acCORgiTI DI ME

002

Beatrice Verga

MILANO Una serata di cortometraggi a La Fabbrica del Vapore, la prima di una serie di prossimi eventi “alternativi” dedicati ai giovani artisti e creativi della città meneghina

This SimpleViewer gallery requires Macromedia Flash. Please open this post in your browser or get Macromedia Flash here.
This is a WPSimpleViewerGallery

Full Screen

Foto di Margherita Vitellozzi

L’idea di acCORgiTI DI ME nasce in uno dei luoghi tipici della “vecchia” Milano: il cortile di una casa di ringhiera. Un mondo di ricordi dove si giocava insieme, ci si innamorava, si condividevano esperienze e passioni. L’iniziativa nasce dal desiderio di quattro amici, ora ventenni, che vogliono promuovere in città degli eventi “alternativi” (alle solite serate in discoteca dov’è impossibile parlare, conversare, conoscersi) per mettere in mostra realtà che esistono nella stessa ma “altra” Milano: realtà legate alla creatività e all’arte di tutti quei giovani che ci provano. Questi eventi, infatti, vogliono essere un “palco” o una “vetrina” per i loro lavori e portarli all’attenzione di appassionati ed esperti del settore.

Alexandru Avram, Alessia Cassarino, Matteo Salvati e Melissa Parrinello, dopo aver testato il successo di una serata organizzata all’inizio dello scorso Ottobre nel cortile del condominio dove abita Alex, con circa 50 persone tra amici e vicini di casa, dedicata alla proiezione di cortometraggi, hanno deciso di “puntare i riflettori” sui corti di giovani film maker milanesi.

“Vogliamo creare qualcosa di nuovo a Milano: creare uno spazio di incontro per chi si dedica a un’arte e vuole farsi conoscere, creare un canale di comunicazione tra giovani artisti e personalità che possono interessarsi a loro e promuoverli almeno nella città in cui operano.”

Creati logo e nome dell’evento, l’idea si è concretizzata domenica 6 novembre alla Fabbrica del Vapore in via Procaccini 4. In questo centro dedicato alla cultura giovanile, sono stati proiettati 13 cortometraggi di una decina di giovani registi milanesi. Svariati i temi trattati: da satira politica a riflessioni sull’esistenza, da alcuni ritratti sociali ad altri più intimi. E tra un corto e l’altro, un buffet particolare ha deliziato gli ospiti: i dolcetti (cupcake e biscotti) di Cake You si sono fatti come sempre prima ammirare e poi divorare.

Il progetto inaugurato “ufficialmente” con acCORgiTI DI ME, non si è concluso dopo le 23.00 di domenica scorsa: Alexandru, Alessia, Matteo e Melissa vogliono estendere quanto organizzato con il videomaking anche ad altre arti. Alcune proposte sono già arrivate durante questa prima serata. CCT si è ben acCORTO dell’entusiasmo e del potenziale di questa giovane spendida iniziativa, e state certi che ne terrà d’occhio l’augurata evoluzione con molto piacere.

La scaletta della serata
Andrea Monzani: Next week
Beniamino Baldeva Sulfaro: Non è poi così terribile
Federico Alessandro Galli: Grand Opening
Il terzo segreto di satira: I diari segreti di Silvio Berlusconi / L’ultimo dei padani
Luca Merli e Matteo Ferrari: Onde nostre – Sri Lanka / Onde nostre – Indonesia
Marco Adamo Graziosi: Le cannibale
Marco Puccini: Jaipur
Valerio Volpe: I fiori di plastica sono per sempre / Jesus came to my birthday party
Virgilio Villoresi: Pryntyl / Perspectives

Beatrice Verga