La piccola SITGES

di Elena M. Wagner


A sud ovest della città di Barcelona, circa 40 km di distanza, un piccolo e prezioso villaggio attira ogni estate molte famiglie spagnole e un vivace turismo straniero. Sitges è una perla della Costa Brava, le sue spiagge sono le più apprezzate dai barcellonesi e il paesino è incantevole. Trovandosi ai piedi di alcune colline, per Sitges si cammina salendo o scendendo. Le vie sono strette, fitte di piccoli bar e particolari negozietti; nei vicoli si passeggia tra case con terrazzini minuscoli, colmi di vasi fioriti e mille colori; il bianco e il blu degli edifici, però, dominano in assoluto la scena.

Nel Paseo Marìtimo, il lungomare caratterizzato da un viale di palme, ci si ferma ad ammirare la bravura degli “scultori di sabbia”, artisti che creano sulla spiaggia fantasiose sculture semplicemente con acqua e arena. Salendo poi verso il quartiere storico dalla spiaggia di San Sebastian, quella più piccola e tranquilla, vicina alla Chiesa di Sitges, si incontra il Mar i Cel e Cau Ferrat, uno dei musei più significativi del modernismo catalano.

Qui, poco dopo la piazzetta del mercato, dalla quale è impossibile non restare incantati dal paesaggio, vi è uno dei negozietti più antichi del comune, il Taller Antic (Carrer Caballeros 9), una splendida gioielleria che vende copie di articoli Liberty e Decò.

Proseguendo verso il centro del paesino, si attraversa la via pricipale Carrer Parelladas, sempre vivace e molto frequentata (ad ogni ora del giorno e della notte), dalla quale si ramificano mille stradine, dove è facile dare sfogo ad uno shopping sfrenato! A riguardo, interessante lo stile proposto dalla boutique Décalage (C/ Parelladas 12).

Invece, per un breve spuntino o dolce ristoro, è piacevole sedersi a un tavolino de La Granja de Sitges (C/ Parelladas 4) nel giardino interno al locale o sulla strada (ottimo il cheesecake della casa e molto invitanti i bocadillos ripieni). Mentre, per pranzo o cena,  le migliori tapas di pesce (freschissimo) sono da gustare nei diversi ristorantini che si incontrano anche davanti al lungomare. (Ricordatevi che in Spagna IR DE TAPAS o TAPEAR significa entrare e uscire da un locale all’altro: un sorso qui, un boccone là, etc.)

Infine, la vita notturna si riscalda un po’ ovunque ma soprattutto nei vari disco-pub per le vie del centro. Piccolo ma intenso.

Insomma, se sei a Barcelona ed è estate… non puoi non fermarti almeno un giorno a Sitges. Lascia perdere Barceloneta, la spiaggia ultra-affollata e super-inquinata di Barcelona. Qui, a soli 30 minuti di treno o bus, puoi passare una splendida giornata di mare “pulito” e vivere la vacanza da vero catalano.

Una curiosità: a quanto pare (e appare in modo evidente), Sitges è la meta estiva più ambita dalle coppie gay in Europa. Che dire… scelta eccellente!

This SimpleViewer gallery requires Macromedia Flash. Please open this post in your browser or get Macromedia Flash here.
This is a WPSimpleViewerGallery


Elena Mazzoni Wagner