Tales from a town called Blackburn

BLACKBURN Attraverso memorie e riflessioni, le storie associate a tre edifici abbandonati e alle loro controparti moderne sono utilizzate per osservare ciò che unisce e divide le persone di questa città industriale del nord dell’Inghilterra. Dalla Brexit alla questione etnica, dall’industria all’invecchiamento, a volte divertente, a volte toccante, sempre coinvolgente. Un documentario di 15 minuti commissionato dall’Arts Council e diretto dal premiato regista londinese Liam Saint-Pierre (originario di Blackburn).

Brighton-beach

BRIGHTON Mille sfumature di azzurro, case dalle tinte pastello e profumo di mare, è un sogno diventato città. Oltre all’odore di salsedine, c’è profumo di libertà e allegria, di accoglienza e accettazione di ogni persona, dalla più stravagante alla più convenzionale. In questo supera persino Londra, che è un po’ il luogo-simbolo in cui si è liberi di dar forma a se stessi, perché all’indifferenza di una grande metropoli aggiunge un po’ di cuore tipico dei luoghi di mare: non solo lascia che tu ti esprima ma ti accoglie con un sorriso.

Inua Ellams - An Evening With An Immigrant - 2016

LONDON, 19 – 23 July 2016 @ Soho Theatre > Inua Ellams and his ridiculous, fantastic, poignant immigrant-story of escaping fundamentalist Islam, directing an arts festival at his college in Dublin, performing solo shows at the National Theatre, and drinking wine with the Queen of England, all the while without a country to belong to or place to call home.