About

 IT.

CCT è una guida non-turistica.
CCT è molto più di una guida.
CCT è un modo diverso di vedere.

CCT vuole essere il palcoscenico degli spettacoli che non vanno in onda, la galleria delle opere che non sono in mostra. CCT vuole vedere l’invisibile: ciò che resta nascosto, che è dettaglio e particolare. Ciò che è unico. CCT vuole vedere, guardare, osservare. Ammirare. E mirare ad essere sia lente che binocolo. I nostri occhi esploreranno le città alla ricerca di ciò che è più intimo e autentico. Alla ricerca della bellezza. E tu, insieme a noi, puoi essere “esteta della città”. I C & U?

***

CCT è un luogo virtuale che parla di luoghi reali. Qui trovate la corte interna di un vecchio palazzo nel mezzo di una metropoli, la pasta fatta in casa e il profumo del caffè macinato, il film della domenica, i cup cakes più fantasiosi, il libro da leggere sul treno, il negozio vintage che vi porta nell’America degli anni ’40, il cinema retrò con pochissime poltrone, il blog più informato sulle band emergenti, la “corsa di mezzanotte” di Inua Ellams che cammina per le città dal tramonto all’alba, il pub frequentato solo da inglesi, Zurigo in una gallery di sreet photography, la via più stretta di Barcellona e quella più bella di Ferrara, il luogo di Londra che l’architetto Richard Rogers ama di più in assoluto, la prima non-mostra di un collettivo d’arte anonimo fiorentino, l’arte di viaggiare secondo Alain de Botton, il muffin più soffice e l’espresso più italiano di tutto il Regno Unito, la canzone “Lei, Lui, Firenze” dei Brunori Sas in una speciale versione acustica, le macerie di New York dopo l’11 Settembre, installazioni e opere d’arte realizzate con materiale di riciclo, l’idea di Benjamin Reece di domandare a 50 persone per strada la stessa cosa: Dove vorresti svegliarti domattina?, la storia del Signor A. che vive nella Stazione di Milano, una notte trascorsa seguendo in bicletta Clet – lo street artist dei segnali stradali – per Prato, la luce di Istanbul, il video di un giovane musicista che suona il melodeon in una via di Oxford come se fosse in teatro.             

CCT è una redazione sparsa nel mondo. Una rete fatta da tanti “CCTzens” ovvero collaboratori: giornalisti, blogger, videomaker, fotografi, artisti e menti creative. Hanno tutti dai 20 ai 30/35 anni e il target di CCT è soprattutto un target giovane (ma non esclusivo). E per tutti quei giovani (o adulti) che hanno talento e voglia di fare, che pensano e creano, hanno idee e progetti, CCT è un punto di riferimento. Qui, chi merita attenzione, trova tempo e spazio. Trova un luogo.  

CCT è un network glocale che attrae a sè e raccoglie diverse passioni. Può aggregare tutti quei blog e siti web che si rivolgono sia al viaggiatore cittadino del mondo, che al sedentario appassionato di arte, musica, letteratura, cinema, architettura, moda, design, etc. e viaggia quindi con la mente anche stando in casa. Perchè le nostre città sono fatte di tutto questo: cultura e creatività. CCT è un sito web d’informazione culturale e di viaggio, completamente libero e indipendente. CCT parla di ciò che ama e lo incuriosisce, di tutto ciò che ritiene meriti essere “visto” e conosciuto, di tutto ciò che ritiene possa interessare ai suoi “visitatori”. Chi visita il sito ha la possibilità di navigare in due modi: scegliere una città dal menù “geografico” oppure una rubrica dal menù “tematico”. E così viaggiare per i “luoghi” segnalati da CCT. Luoghi fisici, opposti ai non-luoghi, e luoghi mentali, opposti ai luoghi comuni.

CCT cerca, scopre, racconta e mostra realtà piccole ma speciali. E con grandi sogni. CCT le trova per strada, nelle vie e piazze del mondo oppure del web. Creative Street Journalism è forse la definizione ideale per descrivere l’informazione e comunicazione svolte da CCT-SeeCity.

CCT: Create, Communicate, Travel.      

EN.

CCT is a non-touristic guide.
CCT is much more than a guide.
CCT is a different way to see.

CCT wants to be the stage of spectacles that are not broadcast, the gallery of works that are not on show. CCT wants to see the invisible: what remains hidden, what is detail and particular. What is one. CCT wants to see, watch, observe. Admire. And it aims to be both lens and binoculars. Our eyes will explore cities in search of what is more intimate and authentic. In search of beauty. And you, with us, you can be an “aesthete of the city”. I C & U?

-

P.S. The core of CCT is Italian but this website is going to have a full English version. ASAP! As soon as possible, CCT will be in Italian and English. It’s a promise. This is why we chose to have an unique English “format” (all the columns, pages and categories have English titles even the articles are in Italian). For now we have one Column in English: Nelson and the Columns (by David Nelson). And fortunally, PHOTOGRAPHY is an universal language. So all of YOU can enjoy all GALLERY!