IMG_3912

LECCE La lunga storia di Galatina, con le sue luci e le sue ombre, si fa ancora sentire forte nella vita di tutti giorni. Se diversi personaggi storici hanno caratterizzato il passato di questa città salentina, sono altrettante le persone che oggi tengono viva Galatina e le sue tradizioni, con un tocco di modernità e un’incredibile passione.

IMG_3511

LECCE Salento. Sole, estate, il Mar Ionio di qua e l’Adriatico di là. È tutto, no? Forse, se ci fermiamo a riflettere, altre parole ci verranno in mente. Pizzica, Magna Grecia. Questa è una terra che ha da offrire una cultura che va ben oltre l’immagine vacanziera conosciuta ai più. E nell’entroterra, ma non troppo, sorge Galatina, piccolo paese di 27.000 abitanti. Centro del Salento e centro della storia, porta con sé gli strascichi di tradizioni millenarie ma è sempre più anche culla di innovazione e rivoluzione.

Gubbio

PERUGIA Di recente siamo stati a Gubbio per scoprire l’artigianato locale grazie ad un #instameet dal titolo “Nuovi Occhi per Antichi Mestieri” – organizzato da Lions Club Gubbio con il patrocinio del Comune e promosso da Ig_Gubbio, Tuqui.it e Informagiovani Gubbio. Obiettivo dell’evento aprire il mondo delle botteghe ad un pubblico giovane e social, anche attraverso la partecipazione di bloggers e instagramers, utilizzando così i nuovi media e la comunicazione digitale per raccontare le più antiche tradizioni… Tra queste, ben radicate nel territorio, le Antiche Corporazioni Medievali di Arti e Mestieri, da cui sono nate persino vere e proprie Università… Evviva le botteghe, gli artigiani e questo bellissimo “#instatour” da cui potete prendere appunti e spunti per la vostra prossima esplorazione in questa meraviglia di cittadina medievale dell’Umbria! :)

MAPPA_PRATO_TAI_2017

PRATO e la sua Val di Bisenzio in una mappa realizzata da Comò Mag. dopo aver partecipato alla terza edizione di TAI – Tuscan Art Industry. Per ogni luogo, un breve racconto dell’esperienza che ha trasformato i nostri viaggiatori creativi e curiosi in persone sempre diverse. #CCTravellers for TAI 2017

TAI 2017 by Tsjisse Talsma cover

PRATO Un’avventura realizzata grazie alla terza edizione di TAI – Tuscan Art Industry, tra fabbriche abbandonate e fabbriche convertite in spazi culturali, seguendo il fiume, dal centro storico della città di Prato alla Val di Bisenzio. In tasca, l’Industrial Heritage Map! In mano, un quaderno e alcuni colori… #CCTravellers for TAI 2017

PRATO Ci piace tantissimo questa frase di Jane Jacobs: “Old ideas can sometimes use new buildings. New ideas must use old buildings.” – tradotta in Italiano: “Le vecchie idee possono talvolta utilizzare nuovi edifici. Le nuove idee devono utilizzare vecchi edifici.” – e ci è tornata in mente lo scorso weekend, a Prato, dove abbiamo scoperto che esiste un gruppo di attiviste (ci piace chiamarle così e ci piace pure che siano quattro giovani donne) che utilizza le vecchie fabbriche della città, in particolare quelle in stato di abbandono, per coinvolgere la comunità in un dialogo e confronto tra storia e presente, attraverso linguaggi contemporanei e universali (come l’arte) che possono attrarre un pubblico anche da lontano, e immaginare per questi luoghi, oggi in disuso, una nuova vita, un futuro. #CCTravellers for TAI 2017