MAPPA_PRATO_TAI_2017

PRATO e la sua Val di Bisenzio in una mappa realizzata da Comò Mag. dopo aver partecipato alla terza edizione di TAI – Tuscan Art Industry. Per ogni luogo, un breve racconto dell’esperienza che ha trasformato i nostri viaggiatori creativi e curiosi in persone sempre diverse. #CCTravellers for TAI 2017

Part of a series of illustrations depicting the sweet culinary wonders of Pistoia, Italy. Food illustration with emphasis on realism, color vibrance and texture. Mixed media technique involving watercolors, colored pencils, soft pastels and graphite by Miriam Figueras.

PISTOIA “Devo confessare che, prima di questo viaggio, non avevo mai sentito parlare di Pistoia, ma ero comunque ansiosa di conoscere le sue bontà e bellezze. Con sorpresa e immenso piacere, ho scoperto tantissimi luoghi dove celebrare veramente il cibo, la tradizione e il tempo, come non avevo mai fatto prima.” Una storia molto appassionata di Miriam Figueras, illustratrice di Barcellona. #CCTravellers2017

Ponte Sospeso a Mammiano, San Marcello pistoiese

PISTOIA rurale, ingegnosa, accogliente, poetica. Il viaggio di Valentina Miozzo [del blog sul turismo sostenibile “Viaggiare Libera”] & Mirco Malerba [@happylunedi] nella capitale italiana della cultura 2017 è una scoperta tra i boschi che abbracciano la città: antiche ghiacciaie e ferriere, il ponte sospeso che per molto tempo è stato il più lungo al mondo, Orsigna e l’Albero con gli occhi di Tiziano Terzani ma soprattutto i suoi abitanti. Grazie di cuore all’Ecomuseo della montagna pistoiese e a tutte le persone che ci hanno aiutato ad ospitare in modo speciale questi nostri #CCTravellers2017, in città e sui monti! Grazie, CCTeam

Brighton-beach

BRIGHTON Mille sfumature di azzurro, case dalle tinte pastello e profumo di mare, è un sogno diventato città. Oltre all’odore di salsedine, c’è profumo di libertà e allegria, di accoglienza e accettazione di ogni persona, dalla più stravagante alla più convenzionale. In questo supera persino Londra, che è un po’ il luogo-simbolo in cui si è liberi di dar forma a se stessi, perché all’indifferenza di una grande metropoli aggiunge un po’ di cuore tipico dei luoghi di mare: non solo lascia che tu ti esprima ma ti accoglie con un sorriso.