ARTIGIANATO E PALAZZO - XXIV edizione - IG - CCT

FIRENZE Quest’anno, tra i dieci blogger invitati a raccontare l’appuntamento annuale più importante in Toscana per chi ama l’artigianato, l’arte del saper fare, l’unicità dei prodotti fatti a mano, la tradizione che si rinnova, il Made in Italy (quello vero e autentico), anche la nostra Cristina Soldano: ancora una volta CCTraveller, condividerà la sua esperienza ed esplorerà l’evento in ogni suo angolo per raccontare poi sulla nostra web guidezine [www.cct-seecity.com] i luoghi e le persone che lo rendono da ventiquattro anni un incontro così affascinante, sempre ricco di nuovi stimoli, tra artigiani e pubblico. Se siete curiosi, seguitela e seguiteci su Instagram – @CristinaSoldano | @CCTseecity – per scoprire tutto in anteprima e vedere cosa accade nelle temporanee botteghe e retrobotteghe allestite nel magnifico Giardino Corsini! 😉

ComòMag_FE2018_cover

REGGIO EMILIA Per l’edizione 2018 di Fotografia Europea, Comò Mag. propone un viaggio tra visioni utopiche e scenari surreali che avrà due tappe: la collettiva Vita da Igers – Ribellione dai Toni Pastello presso l’Atelier ViaDueGobbiTre (fino al 5 maggio) e la personale di Charlie Davoli – Retrospettive del domani presso Vicolo Folletto Comò Space (fino al 17 giugno). Inaugurazione di entrambe le mostre, il 20 Aprile!

Pistoia, 2017

PISTOIA nel 2017 è stata Capitale Italiana della Cultura ed @Igers_Pistoia per tutto l’anno, attraverso Instagram, ha coinvolto cittadini e non nel racconto fotografico e social della città, suggerendo ogni quindici giorni un nuovo tema o meglio una “sfida fotografica”. Su oltre 500 fotografie raccolte, sono state selezionate più di 80 immagini che da domani (27 Febbraio) saranno in mostra (fino al 10 Marzo) nell’atrio del Palazzo Comunale (in Piazza del Duomo, 1). Tra queste anche alcune foto condivise dai #CCTravellers2017! :)

TANKWA TOWN Nel semideserto Karoo – a metà strada lungo la R355, 250km di non-asfalto tra Calvinia e Ceres nella Provincia del Capo Occidentale del Sudafrica (ovvero sul tratto più lungo del paese senza stazioni di servizio, assistenza nelle vicinanze, segnale telefonico) – c’è un luogo magico: una città temporanea che ogni anno dal 2007 appare e scompare in una sola settimana.

MAPPA_PRATO_TAI_2017

PRATO e la sua Val di Bisenzio in una mappa realizzata da Comò Mag. dopo aver partecipato alla terza edizione di TAI – Tuscan Art Industry. Per ogni luogo, un breve racconto dell’esperienza che ha trasformato i nostri viaggiatori creativi e curiosi in persone sempre diverse. #CCTravellers for TAI 2017

TAI 2017 by Tsjisse Talsma cover

PRATO Un’avventura realizzata grazie alla terza edizione di TAI – Tuscan Art Industry, tra fabbriche abbandonate e fabbriche convertite in spazi culturali, seguendo il fiume, dal centro storico della città di Prato alla Val di Bisenzio. In tasca, l’Industrial Heritage Map! In mano, un quaderno e alcuni colori… #CCTravellers for TAI 2017

Prato-Duomo-by-Andrea-Metafuni-CCTravellers2016

PRATO Evento gratuito e aperto a tutti, soprattutto ai cittadini e viaggiatori più curiosi! Promosso dal Comune di Prato in ambito del progetto “Spirit Youth” co-finanziato dall’Unione Europea. A cura di CCT-SeeCity & CUT – Circuito Urbano Temporaneo​ con la partecipazione di USE-IT Prato​ + Visit Prato​ + Igers Prato​ & Igers Pistoia​ + Officina Giovani & Quilombo​ + Città di Prato​! #SeeCity #PratoGlocal #CCTourUSEitPrato

PRATO Ci piace tantissimo questa frase di Jane Jacobs: “Old ideas can sometimes use new buildings. New ideas must use old buildings.” – tradotta in Italiano: “Le vecchie idee possono talvolta utilizzare nuovi edifici. Le nuove idee devono utilizzare vecchi edifici.” – e ci è tornata in mente lo scorso weekend, a Prato, dove abbiamo scoperto che esiste un gruppo di attiviste (ci piace chiamarle così e ci piace pure che siano quattro giovani donne) che utilizza le vecchie fabbriche della città, in particolare quelle in stato di abbandono, per coinvolgere la comunità in un dialogo e confronto tra storia e presente, attraverso linguaggi contemporanei e universali (come l’arte) che possono attrarre un pubblico anche da lontano, e immaginare per questi luoghi, oggi in disuso, una nuova vita, un futuro. #CCTravellers for TAI 2017