ComòMag_FE2018_cover

REGGIO EMILIA Per l’edizione 2018 di Fotografia Europea, Comò Mag. propone un viaggio tra visioni utopiche e scenari surreali che avrà due tappe: la collettiva Vita da Igers – Ribellione dai Toni Pastello presso l’Atelier ViaDueGobbiTre (fino al 5 maggio) e la personale di Charlie Davoli – Retrospettive del domani presso Vicolo Folletto Comò Space (fino al 17 giugno). Inaugurazione di entrambe le mostre, il 20 Aprile!

TANKWA TOWN Nel semideserto Karoo – a metà strada lungo la R355, 250km di non-asfalto tra Calvinia e Ceres nella Provincia del Capo Occidentale del Sudafrica (ovvero sul tratto più lungo del paese senza stazioni di servizio, assistenza nelle vicinanze, segnale telefonico) – c’è un luogo magico: una città temporanea che ogni anno dal 2007 appare e scompare in una sola settimana.

"Eiffel, Eiffel" - photo taken @ Musée d'Art Moderne de la Ville de Paris (December 2017) by Elena Mazzoni Wagner. | The painting on the right is "La Tour Eiffel" (1926) by Robert Delaunay.

PARIS senza la sua Tour Eiffel. Impossibile persino da immaginare, oggi. Ma se alcuni intellettuali francesi avessero vinto la loro battaglia, la Dama di Ferro (Dame de Fer) sarebbe sopravvissuta forse solo vent’anni o forse meno. I francesi inizialmente la odiarono. Se non tutti, di certo un importante gruppo di artisti, pensatori e creativi di alto profilo che firmarono una petizione per protestare contro la torre durante la sua costruzione. Espressero tutto il loro odio nei confronti di questo monumento “inutile” e “mostruoso” con una lettera d’amore alla loro Città delle Luci (Ville Lumière) e della finezza, pubblicata nel giorno di San Valentino del 1887.

How small are we in the scale of the universe? 6

SEETIES & THE UNIVERSE. “Sulla scala di una galassia, per non parlare dell’universo, siamo più piccoli di quanto possiamo facilmente comprendere, ma abbiamo la capacità di domandarci, interrogarci, esplorare, investigare e immaginare. Quindi la prossima volta che alzerai gli occhi al cielo notturno, prenditi un momento per pensare all’enormità di ciò che è oltre la tua visione, negli spazi oscuri tra le stelle.”