2013-12_uganda_0720_c

UGANDA Immaginatevi la scena: è la mattina di natale e siamo in mezzo alla Bwindi Impenetrable Forest, estremo sud dell’Uganda, al confine con Rwanda e Repubblica Democratica del Congo, per cercare di incontrare qualche gorilla nel suo habitat naturale. Neanche il tempo di arrivare e scopriamo perché la chiamano foresta impenetrabile: non esistono sentieri tracciati, solo fitta vegetazione.