“Aria Gaddhipulina” – Antonio Castrignanò feat. Cici Cafaro

Aria Gaddhipulina - Antonio Castrignanò feat. Cici Cafaro - 01
"Aria Gaddhipulina" - Antonio Castrignanò feat. Cici Cafaro

LECCE Uno scorcio di Salento vissuto in una simbolica “curte” della Grecìa Salentina, nel Comune di Calimera, in cui il musicista Antonio Castrignanò condensa la sua personale esperienza a contatto con il microcosmo dell’amico, poeta popolare e cantore, Cici Cafaro: personaggio eclettico, saggio, a tratti grottesco, forse surreale, ma incredibilmente attuale e magicamente contemporaneo. Di seguito il testo e la traduzione di una pizzica salentina, che canta di Gallipoli, re-interpretata in un coinvolgente video girato nel 2016.


Aria Gaddhipulina
(video, 2016)

*

Lyrics in Salentino:

Aria gaddhipulina canta canta,
e ci nun sai cantare vieni ca senti

‘Nu corpu allu tampagnu e ‘nu corpu alla padella
‘nu corpu alla uzzedha, nui ballamu la tarantella

Mannaggia la marea, la marea de lu mare
comu te giri giri sempre arrethu l’hai piare

A ci me vole male ne voiu bene
Li piedi stisi all’altare maggiore
‘Nu corpu allu tampagnu e ‘nu corpu alla padella
‘nu corpu alla uzzedha, nui ballamu la tarantella

Mannaggia la marea, la marea dellu mare
comu te giri giri sempre arrethu l’hai piare

La morte dellu purpu e’ la cipuddha
la sanita de l’omu e’ la uzzedha
‘Nu corpu allu tampagnu e ‘nu corpu alla padella
‘nu corpu alla uzzedha, nui ballamu la tarantella

Mannaggia la marea, la marea de lu mare
comu te giri giri sempre arruthu l’hai piare

L’aria de lu trainieri e’ lu cavaddhu
Lu preggiu de la donna e’ lu capellu
‘Nu corpu allu tampagnu e ‘nu corpu alla padella
‘nu corpu alla uzzdda, nui ballamu la tarantella

Mannaggia la marea, la marea de lu mare
comu te giri giri sempre arretu lai piare

Nui simu salentini e ne sapimu
E addhunca sciamu sciamu, ‘na parma purtamu
‘Nu corpu allu tampagnu e ‘nu corpu alla padella
‘nu corpu alla uzzeddha, nui ballamu la tarantella

Mannaggia la marea, la marea de lu mare
comu te giri giri, sempre arretu l’hai piare

*

Lyrics in Italiano:

Aria gallipolina canta canta
chi non sa cantare venga a sentire.

Gallipoline quanto siete belle
voi siete nate sulla marina.

Amami bella non mi abbandonare
io son sempre tuo non dubitare.

Dentro il mio cuore ci sei tu
entrasti quel giorno che ti amai.

Ti vai vantando che sei la migliore
sei solo una paparina*  nell’olio.

Magari che fai l’occhiolino
con me non ti prendi
sotto braccio.

Fammene bella mia fammene tante
una che ti faccio io vale per tutte.

Ti ricordi dentro quella scala buia
quanti baci ti ho dato in mezz’ora.

Puttana di bordello fai biglietti
sei la rovina dei giovanotti.

Quei baci che ti ho dato non te li nego
mi dai la ricevuta e te li pago.


* La paparina (o fritta) è il papavero fritto, un appetitoso piatto della cucina povera salentina.

Aria Gaddhipulina - Antonio Castrignanò feat. Cici Cafaro - 01

Aria Gaddhipulina - Antonio Castrignanò feat. Cici Cafaro - 02

www.antoniocastrignano.com