What Istanbul Taught Me

Istanbul
Jazzberry Blue

Turchia, un universo parallelo

ISTANBUL Quando dico Turkey, non mi riferisco al piatto, anche se immagino che se avesse un odore sarebbe odore di tacchino del Ringraziamento. Se in Turchia prendi nota e approfitta del calore, specialmente di quello che arriva con la brezza estiva. Un vaso di miele della diversità è tutto ciò che vedo di fronte a me. Sì, la lingua è difficile da capire, nota comunque che il linguaggio sarà l’ultima cosa per farti sentire un estraneo.

È il tipo di paese che ti fa riflettere su quale sarebbe stata la tua educazione qui, che tipo di adulto saresti diventato, o anche quale tipo di arte ti avrebbe fatto conoscere. Le possibilità sembrano travolgenti, nel modo più emozionante.

Non sono qui da molto tempo ma questo non ha niente a che fare con gli effetti collaterali che sentirò molto tempo dopo aver lasciato questo posto. Niente a che vedere quando guarderò indietro e mi chiederò cosa sia successo ai volti che ho visto dall’altra parte della strada rispetto a me. Quel ragazzo ha preso il gelato che voleva? Quell’uomo ha rimesso il bambino nella sua carrozzina dopo averlo portato in collo così a lungo? Questo è ciò che la Turchia mi lascerà, ricordi delle vite che ho trascorso qui, forse nella vita passata, forse in un universo parallelo non troppo lontano da qui.

Se c’è un piccolo consiglio che posso dare, è di non smettere mai di avere a che fare con la Turchia prima e dopo di andare o tornare in Turchia. Ci si sente al meglio, come a casa o come in un buon hotel, se non credi al mio primo riferimento. Nessuna vista verrà gridata perché forse ogni angolo è altrettanto degno di uno sguardo. Sembra non importare in quale angolo della Turchia tu sia, una volta che sei, sei in Turchia.

Se questo paese fosse una sensazione, calma sarebbe la parola più adatta. È quasi come se non avessi bisogno di una guida: ti dà questo sfogo di fiducia, qui puoi facilmente navigare, muoverti attorno da solo, anche se sei un viaggiatore alla prima visita.

Istanbul

See more city maps by Jazzberry Blue


Jazzberry Blue: immagina non ci siano paesi, immagina mappe senza nomi!