Ultimi Fuochi Festival, per chi ama il teatro e i tramonti salentini

Ultimi Fuochi Festival
Ultimi Fuochi Festival
Ultimi Fuochi Festival - Festival a basso impatto ambientale. Lasciati trasportare verso luoghi segreti.

LECCE La luce del tramonto è, per Jorge Luis Borges, «quel brillio disperato e finale / che arrugginisce la pianura / quando il sole ultimo si è sprofondato». E negli assolati pomeriggi d’estate in cui le spiagge del Salento si affollano e i colori del Sud si impongono in tutta la loro violenza, c’è un momento in cui finalmente la nostalgia di quella luce calda e poi la gentilezza del cielo prima arancio e poi rosato rendono possibili scenari al confine con la realtà.

È proprio la bellezza dei tramonti del Salento ad aver ispirato gli artisti Alessandra Crocco, Alessandro Miele (dalla compagnia Progetto Demoni) e Cristiana Verardo (cantautrice): così nasce Ultimi Fuochi Festival” – un festival teatrale a basso impatto ambientale i cui spettacoli sono illuminati dagli ultimi raggi di sole e tenuti in luoghi immersi nella natura, isolati dal turismo di massa.

Tramonto alla Baia di Porto Miggiano, Santa Cesarea Terme – Lecce

Ultimi Fuochi Festival è alla sua prima edizione e si terrà dal 3 al 28 agosto 2018 nei comuni di Diso, Spongano, Ortelle e Poggiardo (Lecce).

Sono previsti otto appuntamenti in diversi luoghi della campagna salentina, luoghi che resteranno segreti e che potranno essere raggiunti tramite le apposite navette. L’idea, affermano gli ideatori del festival, “è quella di offrire un’alternativa al caos turistico coinvolgendo gli spettatori in un vero e proprio rito di condivisione della bellezza”, mettendo in contatto “la creazione teatrale contemporanea con l’anima più ancestrale e autentica del Salento”.

Ultimi Fuochi Festival | 1° edizione | programma 2018

Il festival si apre il 3 e il 4 agosto con Invisibilmente della compagnia Menoventi. Lo spettacolo, finalista del Premio Vertigine 2010, sarà portato in scena da Alessandro Miele e Consuelo Battiston, per la regia di Gianni Farina. Proseguono il 10 e l’11 agosto gli attori Tamara Bartolini e Michele Baronio con La storia di Carmen, una versione “spogliata della sua dimensione scenica e aperta a nuovi luoghi” del loro spettacolo Carmen che non vede l’ora, che racconta di una donna alla ricerca del suo posto nel mondo attraverso la storia del nostro paese. Il 17 e il 26 agosto sarà il momento della compagnia Progetto Demoni che porterà in scena L’ultimo valzer di Zelda, spettacolo di cui sono autori e attori gli ideatori del festival Alessandra Crocco e Alessandro Miele: attraverso la storia di Francis Scott Fitzgerald e Zelda Sayne, simbolo della generazione che ha vissuto i ruggenti anni ’20 prima del crollo di Wall Street del 1929, gli autori riflettono sulla precarietà della generazione dei trentenni di oggi. Il 18 agosto saranno di nuovo Alessandra Crocco e Alessandro Miele a esibirsi con il loro Come va a pezzi il tempo_Sunset Edition, edizione speciale dello spettacolo prodotto con Capotrave / Kilowatt Festival, in cui si racconta la vita di una coppia, evocando momenti diversi e frammentati. Il 28 agosto si terrà l’ultimo spettacolo, ovvero Telemomò Live, scritto e recitato da Andrea Cosentino, in cui si disvela la povertà del linguaggio televisivo attraverso la povertà materiale di un teatrino d’animazione artigianale.

Per ogni appuntamento ci sarà uno spettacolo teatrale, un’incursione musicale della cantautrice Cristiana Verardo e una degustazione di vini a cura di Vini e Olio Rizzello. Per gli spettatori sarà disponibile un servizio di traduzione simultanea in lingua inglese.

Ultimi Fuochi Festival
Ultimi Fuochi – Festival teatrale a basso impatto ambientale.

Il progetto Ultimi Fuochi Festival è vincitore del concorso PIN – Pugliesi Innovativi, iniziativa promossa dalle Politiche Giovanili della Regione Puglia e ARTI e finanziata con risorse del FSE – PO Puglia 2014/2020 Azione 8.4 e del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione.

Ultimi Fuochi Festival sui Social: Facebook | Instagram 

Giulia