PLACES to see, WOMEN to know

PLACES to see WOMEN to know - project by CCT-SeeCity - cover 02

SEETIES Quando visitiamo una città, vogliamo vedere i luoghi e conoscere le persone che più la rappresentano, luoghi e persone che sono simboli, storia di un territorio, cultura di un popolo. Storia, cultura, arte: da sempre narrate come fatti, pensieri ed opere, creati soprattutto o esclusivamente dall’uomo (maschio). Quasi come se – ad eccezione di alcune regine, muse o rare “ribelli” – metà della popolazione umana non fosse mai esistita; quasi come se tra tutte le donne del mondo, madri, sorelle, amanti, non ci fossero mai state filosofe, poetesse, pittrici, scienziate, esploratrici, rivoluzionarie. 

Questa rubrica nasce con l’intenzione di raccontare le protagoniste della Storia, passata e contemporanea, attraverso i luoghi delle nostre città.


Sono mesi, forse un paio d’anni, che ci penso. Da quando mi è capitato tra le mani un libretto intitolato “Mujeres de Barcelona” (Donne di Barcelona) di Jaime Gállego – laureato in storia moderna, è appassionato della sua città e autore del blog barcelonaapie.wordpress.com – che racconta la vita straordinaria di otto donne del capoluogo catalano, indicando i quartieri e luoghi in cui hanno vissuto: simboli che tutti, camminando per la città, possono vedere ricordandosi di queste storie, di queste donne.

Esitavo, avevo qualche dubbio: da una parte il timore di trattare le “donne” come un tema speciale, dall’altra il desiderio di trattare una questione globale senza limiti geografici, appunto, ma come? Poi mi sono detta: a secoli di letteratura, arte, politica, leggi che si occupano in modo speciale di uomini, è necessario rispondere occupandosi in modo speciale di donne – ma in senso positivo, semplicemente raccontando “l’altra metà della Storia” ancora poco o per niente raccontata. E ho pensato: potremmo coinvolgere la nostra community ma anche i nostri lettori cercando di toccare – un po’ per volta – tutti i continenti, tutti i paesi, tutte le città. Dobbiamo avere sogni giganti per fare piccoli passi, giusto!?

Ed eccomi qui, ad invitare te che leggi questo post, a condividere una storia, a raccontarci un luogo (o più) da vedere e una donna (o più) da conoscere. Può essere un luogo della città in cui vivi oppure di una città che hai visitato. Può essere un museo, un centro culturale, un café letterario, una casa, uno studio, una via, una piazza, un teatro, un laboratorio, un giardino, un parco. Vogliamo conoscere la donna (o il gruppo di donne) che fa di questo luogo un simbolo culturale, di certo a livello locale e magari anche globale.

Una sola regola: devi averlo visto con i tuoi occhi ed esplorato con la tua curiosità, devi raccontarci di una tua esperienza e della donna che attraverso questo luogo hai conosciuto un po’ (o viceversa).


UNA RUBRICA APERTA AL CONTRIBUTO DI TUTTI. Per partecipare a questo progetto di narrazione collaborativa ci sono tre modi, scegli il tuo:

  1. Invia un’email a [hello@cct-seecity.com] con oggetto “PLACES to see, WOMEN to know” e raccontaci del LUOGO che hai visto e della DONNA che in qualche modo appartiene a questo luogo, e infine anche un po’ di te: nome e cognome, città/paese, data di nascita, professione e passioni, eventuale blog o sito web e social links (info che ci servono per il tuo profilo d’autore). Nota: puoi allegare testo e immagini alla mail oppure inviarle tramite wetransfer.com.
  2. Compila questo FORM online!
  3. BE a CCTzen! Unisciti alla nostra community per pubblicare questa e altre storie e quindi salvare il tuo contenuto direttamente sulla nostra web guidezine. Nota: se ti sei già iscritto e hai un profilo attivo, allora puoi già caricare e condividere la tua storia!

Puoi scrivere in Inglese e/o in Italiano; oltre al testo, si raccomanda di inviare anche e almeno un’immagine (grandezza suggerita = 72 dpi, lato lungo di minimo 730 / massimo 2000 pixel); per il resto, via libera alla tua creatività! Se – ad esempio – invece di tante parole, preferisci usare una serie di foto con brevi didascalie oppure alcune illustrazioni, saremo felicissimi di ricevere qualsiasi format di racconto e qualsiasi forma di linguaggio creativo.

Il CCTeam (la nostra redazione) ti risponderà presto via mail, leggerà/editerà la tua storia e la pubblicherà per la rubrica “PLACES to see, WOMEN to know“. 


Non so dove ci porterà questo viaggio, non so quanto durerà. Ma so che ogni piccolo o grande luogo, che racconteremo qui, sarà un contributo prezioso per disegnare insieme una nuova mappa del Mondo e raccontare l’altra metà della Storia.

Prima di iniziare questo viaggio tra le donne, una premessa


PLACES to see WOMEN to know - project by CCT-SeeCity - banner 02

Stories about places and women, told by you.

Elena Mazzoni Wagner