Subsonique, un melting pot di nuovi suoni dalla capitale francese

14689989_10210988727343188_1095169082_o
Subsonique

PARIS C’è una novità, un viaggio musicale che attraversa disco, synth funk e techno: si chiama Subsonique ed è una label internazionale fondata da Luksek, producer italiano trasferitosi nella capitale francese dopo l’esperienza Party Bene (format serale fondato dalla stesso dj assieme a Molto Bene, altro artista della scena fiorentina, e Rosario; format che ha ospitato artisti internazionali come Canblaster, Chambray, Lebron e Fare Soldi). Adesso propone un sound chiaramente influenzato dalla nightlife parigina, da una città piena di suoni, di melodie, sempre, ovunque… – racconta Luksek.

Ed è qui che prende forma una famiglia internazionale di idee, spunti e creatività: la neonata label Subsonique al momento si presenta al pubblico in forma di compilation su Soundcloud e Bandcamp; dodici tracce ideate da artisti francesi (Si, Goldhammer), statunitensi (Isaiah) e messicani (Kitschy Kitsch, deepeace, Fer Cira, Globemaster, Twrkno, Soniccone, Mate, Neptuno, Diskontrol, Corresponsal, Sixtoagusto, Tao Disco), contribuiscono alla realizzazione di un lavoro che è un vero e proprio melting pot cultural-musicale.

Come inizio davvero niente male e ben presto – racconta sempre Luksek – saranno prodotti nuovi EP, compilation e mixtapes. Vi lasciamo quindi alle note di Subsonique, una promettente ventata d’aria fresca nella scena musicale elettronica.

14689989_10210988727343188_1095169082_o