“FOIL” – LILIES ON MARS live set (“ΔGO” Release Party) @ TRIBECA factory

FOILprato2015-cover

PRATO Nella nostra intervista alle Lilies on Mars, vi avevamo accennato del lancio del loro nuovo album e tour… Ed eccoci qua! Venerdì 23 Ottobre 2015, TRIBECA factory ospiterà “FOIL” a cura di Rachele Salvioli. Siete tutti invitati (l’ingresso è libero!) ad immergervi nell’atmosfera di questo particolare evento che racchiuderà musica ed arti visive, foto e video. Il titolo della festa, nata per ascoltare insieme ΔGO“, si riferisce alla “silver foil” con cui erano ricoperte le pareti di una certa “factory”… e quindi alla carta stagnola con la quale la scenografa Daria Pastina allestirà lo spazio per rievocare il primo studio di Andy Warhol (The Factory, quello del 5° piano al num. 231 di East 47th street, NYC) ma anche l’argento con cui, agli inizi degli anni ’80, i Rockets richiamavano lo spazio nei loro primi video. I visual della serata sono invece a cura del duo Influx, Federico Fiori e Francesca Lenzi, mentre la fotografia sarà presente con sei artisti: Bärbel Reinhard (Berlino), Effe Poli (Pistoia), Marco Gehlhar (Milano), Tayler Byrne (New York), Franco Casu (Cagliari), Serena Gallorini (Firenze). Un evento sicuramente ambizioso che merita essere scoperto in ogni suo studiato elemento.

FOIL-prato-2015“FOIL” – 23 Ottobre 2015
TRIBECA Factory (via Genova 17, Prato)

Con il contributo di:
mister wizardGate24HairdressingFattoria Betti.
In collaborazione con:
Apothéke Cocktail Bar e Forno Garbo.

INGRESSO LIBERO!

20.00 _ Selezione musicale a cura di Christian Rainer & BrainBurner
22.00 _ MARLON BRANDO (live set)
22.45 _ BIGSHADOW (live set)
23.30 _ LILIES ON MARS (live set): presentazione del loro nuovo album “ΔGO”.
+ Aftershow _ D.A.L. aka Dj Black (djset). Solo vinili.

Scenografia: Daria Pastina | Video proiezioni: InFlux | Allestimenti fotografici: Bärbel Reinhard (Berlino), Effe Poli (Pistoia), Marco Gehlhar (Milano), Tayler Byrne (New York), Franco Casu (Cagliari), Serena Gallorini (Firenze). – Facebook Event

TRIBECA factory diventerà un satellite che per diverse ore vi terrà lontano dal vostro pianeta: vi aggirerete tra pareti di stagnola, band come i Marlon Brando, che suoneranno in mezzo a voi come se fossero un’installazione a cui girare attorno, Bigshadow con i suoi reverberi dream pop, le Lilies on Mars che con le loro voci ipnotiche e suoni psichedelici, mischiati a un bel po’ di elettronica, vi porteranno veramente su un altro pianeta; divani, salotti, luci colorate, video installazioni, opere fotografiche, vinili che girano senza fine, torpore onirico. Quando poi il viaggio sarà concluso e voi riportati a terra, avvertirete che qualcosa è cambiato : è lo spirito dell’outsider che si è impossessato di voi o forse solo risvegliato.

LILIES ON MARS Retro-futurist, chitarre sognanti, sintetizzatori, voci ipnotiche e suoni psichedelici, un astratto dream pop, tra spazio e realtà. Lilies on Mars è il progetto di Lisa Masia e Marina Cristofalo, duo femminile italo-alieno come amano definirsi loro, musiciste polistrumentiste note al pubblico e alla critica per le collaborazioni con Franco Battiato e Christian Fennesz. Le Lilies on Mars arrivano oggi con “ΔGO”, alla quarta tappa di un percorso molto personale. A seguito del primo singolo ‘Dancing Star’ co-prodotto con Tom Furse di The Horrors, Lilies on Mars annunciano il loro nuovo album ‘ΔGO’, in uscita da Lady Sometime Records via Cargo Records il 25 settembre del 2015. Lisa e Marina hanno cominciato a scrivere ‘ΔGO’ subito dopo il ritorno dal loro lungo tour di Europa e America, dove hanno promosso ‘Dot to Dot’ il disco precedente, pubblicato da Saint Marie Records nel febbraio 2014. ‘ΔGO’ e’ l’evoluzione di ‘Dot To Dot’, in termini di registrazione, produzione e tecniche di sound design. Gli elementi pop retro-futuristici e le psichedelie cosmiche sono ancora più accentuate in questo disco rispetto al precedente. ‘ΔGO’ è parola che diventa astratta e aiuta a tessere insieme il passato e il futuro. AGO come per scandire il tempo passato | AGO, l’inizio, lo start, il via per una nuova era. In Italiano invece e’ chiaro il suo significato, l’ago con il quale il filo tesse e conduce, come a riprendere il discorso di Dot to Dot che tradotto vuole dire da punto a punto. Allo stesso modo, le linee di Lisa e Marina e le loro sagome distorte – che ritroviamo sia sulla copertina del disco che nel video di ‘Dancing Star’, ispirato dal sintetizzatore video anni 70 Rutt-Etra-Izer – fornisce una rappresentazione visiva cosmica e modulata come l’oscillazione del suono. E proprio le voci di Lisa e Marina combinate insieme con lo space eco, riverbero e distorsione creano uno strumento distinto, che si integra all’interno di ogni canzone come un sussurro delicato di una sirena dallo spazio e più precisamente da Marte.

[LEGGI LA NOSTRA INTERVISTA: Lilies on Mars: il duo che fa musica (dream pop) guardando in alto]