Pop Cafè in Piazza Santo Spirito: buon cibo, arte e musica sotto un giardino volante

001 - Pop Cafè Santo Spirito - cover

Elena Mazzoni Wagner | photos: Chiara Panerai

001 - Pop Cafè Santo Spirito - coverFIRENZE La signora Flora viene qui tutti i giorni, tanto da ritrovarsi sulla locandina del venerdì sera che ricorda il classico aperitivo con il dj P-Flex. È del quartiere e il pomeriggio, passeggiando in Piazza Santo Spirito, si ferma a bere un orzo nel suo locale preferito (a volte trasgredisce e ordina un bicchiere di vino). Flora è sempre elegante, siede al bancone e conversa con tutti. Con la sua dolce R moscia, racconta che tanti tanti anni fa si è trasferita dalla Francia a Firenze per amore. “Si fa tutto per amore” dice con un sospiro.

Al numero 18a/r della piazza più nota d’Oltrarno, c’è il Pop Cafè. Accanto al numero civico, una faccetta di Bue2530. Si entra e si sente subito che questo è un luogo semplicemente amato.

Il locale è stretto e lungo, l’atmosfera intima e calda. Per raggiungere il bancone si deve passare dal salottino arredato in parte con mobili e oggetti di design che cambiano durante l’anno (firmati da NoDo Studio o Ecomato o Allegoria Interiors, ad esempio) e sotto il Giardino Volante di kokedama (piantine alloggiate su “perle di muschio”, idea che nasce da un’antica tradizione giapponese).

002 - Pop Cafè Santo Spirito

Sulle pareti, invece, ci sono i quadri dell’artista del mese (dipinti, fotografie, grafiche o illustrazioni) e perciò l’ambiente è sempre un po’ diverso. Tra gli altri, qui hanno esposto anche Jonathan Calugi, Anna Capolupo, Jonathan Tegelaars e Camilla Garofano.

010 - Federico Silvi Visual Arts @ Pop Cafè Santo Spirito

Di recente, siamo state all’inaugurazione della mostra di Federico Silvi (da Livorno): i suoi disegni fotografati sono gentili interventi su muri di cantieri edili dove semplici macchie (di stucco su cartongesso o di vernice o venature del legno) gli evocano immagini che con pochi tratti di grafite rende visibili a tutti e così da un’imperfezione fa nascere una poesia.

003 - Pop Cafè Santo Spirito

Ma passiamo al bar! E alla cucina. Cosa ordinare? Pop Cafè è aperto dalle 8.00 alle 2.00 e quindi per colazione, pranzetti, merende, aperitivi (che buono il buffet!) e dopocena. Ecco qualche consiglio, a partire dal mattino: i biscotti al cioccolato o alla cannella e la torta di carota e mandorle (tutto fatto in casa!), valida scelta anche per il thè delle cinque; per pranzo: la vellutata di spinaci e ricotta, l’italian hamburger (con rucola, balsamico e pecorino) e il club sandwich; tra i cocktail: il “Vodka sour al ginger” d’estate e un drink caldo con “Rum, ananas e chiodi di garofano” in inverno.


Tra gli appuntamenti settimanali, il già citato Aperitivo del Venerdì sera con il dj P-Flex (dalle 20.00) e il Fantastico lunch del Sabato (dalle 12.00 alle 16.00) sempre in compagnia di buona musica (con Tony Weed, Tiaja, Russel, Biga e altri).

Con la bella stagione, il Pop si allunga ancor di più verso la piazza con tavolini e sedie; se quando arrivate è già tutto occupato, allora vi suggeriamo una piacevole alternativa: il TAKE AWAY! Potete ordinare il vostro pranzetto e sedervi sulle scalinate della Basilica di Santo Spirito.


Gianni, il direttore artistico, ci racconta che tra le svariate iniziative, il Pop Cafè organizza eventi anche “fuori sede” scegliendo sempre location molto particolari: ad esempio, il “Gran Bazar” all’Ostello Tasso (vintage + design market con tanta musica e buon ristoro). Inoltre, insieme ad altri tre locali del centro (Caffè Notte, Angie’s e La Lola), il Pop Cafè partecipa alla nascita di un’organizzazione di eventi – chiamata F.U.D. Factory – con molte idee e novità in arrivo.

*

Pop Cafè Santo Spirito - logo

Pop Cafè

Piazza Santo Spirito, 18a/r – Firenze
Facebook: Pop Cafè Santo Spirito | Tel. 055 21.74.75

Elena Mazzoni Wagner