色·味 Colortaste – Photo exhibition Shanghai edition

Andrea Nardini

SHÀNGHǍI Conosco Marco Ferri da poco più di un anno. Ci siamo conosciuti così, quasi per caso, come s’incontrano due persone che vivono in un paesino di 1000 abitanti. Shanghai, in realtà, ne ha appena qualcuno in più, ma qua in città alle volte sembra davvero di conoscersi tutti. Manca soltanto la bottega alimentare di fiducia dove ogni mattina passi a comprare il latte, il prosciutto ed 1kg di pane integrale. Un lusso, e dei prezzi, che in Cina preferisco evitare.

Ricordo ancora le parole di Marco, la prima volta che ci siamo parlati al secondo piano di una piccola scuola privata di lingua cinese. “Vorrei poter organizzare una mostra fotografica qua in Cina. Chissà magari un giorno…”. Espressioni e vocaboli intrisi d’arte e passione, professionalità e sentimento. Mi racconta la sua storia e oggi, a distanza di molti mesi, rivedo in lui la stessa tenacia e ostinazione nel raggiungere quello che, a tutti gli effetti, è un traguardo con la T maiuscola. Un viaggio fotografico nell’arte di fare cucina, in un luogo (Shanghai – e pressoché tutta la Cina) dove sapori e profumi sono a dir poco antitetici con le pratiche e le tradizioni culinarie tipiche della nostra madrepatria.

chef Luisa Valazza Ristorante Al Sorriso, Soriso (NO) ©Alfonso Catalano/SGP

Lo striscione dell’arrivo è a poche centinaia di metri. La maratona è stata ormai (quasi) percorsa per intero. Il comunicato stampa ufficiale non rende davvero giustizia al lavoro svolto da Marco Ferri, un ercolino sempre in piedi, che ha vissuto fisicamente in Cina ma con i fusi orari di Piazza San Babila a Milano. Un’attività, la sua, ininterrotta per più di sei mesi, re-inventandosi da zero un’esibizione fotografica che, anche grazie al talento cristallino del fotografo Alfonso Catalano, si preannuncia un capolavoro. Mancano pochi giorni all’inaugurazione ufficiale: martedì 3 Giugno 2014 alle ore 11.00 @ Shanghai Italian Center (l’ex padiglione italiano Expo 2010 nella Nuova area di Pudong, Viale principale dell’Expo N° 2095, vicino a Via Tangzijing). La mostra sarà visitabile per un mese, fino al 3 Luglio 2014.

COLORTASTE è un progetto speciale nel quale, grazie all’idea del fotografo, lo chef diventa un pittore che dipinge con i colori degli alimenti. Alfonso Catalano ha infatti chiesto a ogni chef incontrato nel suo percorso di realizzare su uno speciale tavolo luminoso un piatto ispirandosi all’arte astratta. Una volta realizzato il piatto Catalano ha catturato le immagini che compongono la collezione COLORTASTE. Il risultato è accattivante e colorato.

La tappa cinese e la collaborazione con il ristorante 8 1/2 Otto e Mezzo BOMBANA di Shanghai. Dopo il successo italiano, partito da Milano, COLORTASTE arriva a Shanghai proponendo anche al pubblico cinese un giro nelle cucine dei migliori chef stellati Michelin italiani attraverso le creazioni di questi maestri reinterpretate come opere astratte. Nel corso della sua permanenza a Shanghai, Alfonso Catalano realizzerà una nuova opera in collaborazione con Riccardo La Perna, executive chef del noto ristorante 8 1/2 Otto e Mezzo BOMBANA. L’opera si aggiungerà alle altre fotografie già in mostra, creando così un link diretto tra il progetto nato in Italia e portato in Cina.


«Questo lavoro lo ho visto nascere e crescere sotto i miei occhi – ha dichiarato Marco Ferri, curatore della mostra – e sono orgoglioso e felice che oggi possa essere esposto qui a Shanghai, perché sono convinto che la fotografia è in grado di esprimere emozioni infinite legate a tutti i nostri sensi. A volte di fronte alle immagini possiamo “sentire” rumori e storie, ma anche ricordare profumi, sapori e sensazioni che vivono nei nostri ricordi. Il grande viaggio iniziato da Alfonso ci accompagna in un mondo di accostamenti cromatici e culinari inediti che continuano a regalare emozioni, ad affamare e colorare gli occhi di chiunque si trovi di fronte a queste opere».

COLORTASTE è senza ombra di dubbio un progetto che mira a valorizzare due eccellenze italiane: il cibo e la cultura, merce pregiatissima in un mondo capitanato da business sfrenato e (iper) fast food. Un’idea, un fotografo umile e geniale, degli chef che in realtà sono dei “concreti” Kandiskji dietro ai fornelli, una location da favola e la passione di un ragazzo di 34 anni, follemente innamorato del suo lavoro (e del suo gatto), sempre sorridente, spinto verso nuovi orizzonti e ben propenso a nuove creazioni artistiche con quella sana e costruttiva idea di apprendere sempre qualcosa di nuovo.

Per molti, oggi, Marco Ferri è il curatore della mostra Colortaste. Per me, un vero amico.

Chapeau Marco!! 非常好!

*

Site: colortaste.com | Facebook: 色·味 Colortaste - Photo exhibition Shanghai edition

Andrea Nardini