32LDN: un omaggio alla vita nei 32 distretti di Londra

32LDN-cover

Elena Mazzoni Wagner

LONDON “Da Barnet a Bromley e da Havering a Hillingdon siamo 32LDN e insieme facciamo una città.” Per chi non è londinese, significa che da nord a sud e da est a ovest, nonostante le apparenze e i pregiudizi, Londra è la stessa città in tutti i suoi 32 distretti (boroughs). E non è affatto banale dirlo.

La città più popolata dell’Unione Europea si presenta come una conurbazione (Greater London) composta da 32 borghi più la City of London, il cuore antico della città (fondato nel 43 d.C. dai Romani col nome di Londinium) e oggi primo centro finanziario europeo (ben distinguibile per il suo skyline di grattacieli).

Londra è un insieme di villaggi e le persone, sia cittadini che turisti, sono abituate a pensare questa città come suddivisa in diverse aree (“il ricco West End VS il povero East End” è un classico cliché). Anche il calcio, ad esempio, è un risultato di questo fatto sociale: Londra è sede di tredici squadre professionistiche – tra cui Fulham (la più antica, fondata nel 1879), Royal Arsenal, Chelsea e Tottenham Hotspur – e la maggior parte dei club prendono il nome dal quartiere in cui nascono.

Cosa significa essere un londinese nel 21° secolo? Mai prima d’ora Londra è stata così varia, viva e vibrante. Questa metropoli cosmopolita ha una popolazione di oltre 8 milioni; all’interno della quale sono presenti 270 nazionalità e sono parlate più di 300 lingue. In questa epoca moderna Londra può essere vista come un microcosmo del mondo.”

Simon Poon Tip sta cercando di rispondere a questa domanda con il suo progetto 32LDN: una raccolta di 32 cortometraggi che raccontano 32 storie di Londra e che poi si uniranno in un film. Ispirato dal documentario Koyaanisqatsi (1982 – ne abbiamo parlato QUI), Simon ha deciso di fare un ritratto-mosaico di Londra mostrandoci una storia interessante, di un particolare luogo o persona, per ogni distretto della capitale. I film sono molto eclettici in materia ma tutti celebrano la stessa cosa: la diversità, la vera anima che rende questa città così unica e viva.

32LDN è una celebrazione della vita nei 32 distretti di Londra. Vogliamo raccontare la storia, catturare lo spirito e avvicinare le comunità che compongono la città più dinamica e in continua evoluzione sulla terra.”

Mentre Simon mi spiega l’intenzione del suo progetto, cita una frase del famoso Dj londinese Norman Jay: “Il posto che in assoluto preferisco è Londra. Amo la nostra architettura, i nostri treni, le nostre gallerie e musei. Amo tutte le cose di cui ci lamentiamo – i nostri hotel di merda, il nostro servizio di merda. Nessuno mi può dire che è annoiato in questa città. Nessuno me lo dirà. Non importa quanto il vostro gusto nella musica sia oscuro, qualcuno, da qualche parte a Londra la sta suonando, e in nessun altro posto ha quella diversità. Penso che sia qualcosa da celebrare.” – Questo è esattamente ciò che Simon vuole dire e fare con 32LDN.

32LDN

32LDN vuole costruire un’immagine della Londra di oggi anche attraverso la partecipazione delle persone. Il contenuto condiviso e raccolto aiuterà a realizzare una mostra collettiva di film, fotografie, arte e musica che racconta la Londra moderna. È possibile partecipare e contribuire via TwitterFacebookInstagram o Tumblr.

32LDN vuole diventare un unico lungo film, un libro fotografico, un festival, un brand per Londra. Ma vuole soprattutto essere un modo per raccontare, vedere e immaginare Londra come una sola identità, come una sola città fatta di un numero infinito di realtà e sogni; un modo per rappresentare Londra con una visione unitaria e una sola voce per tutte le diverse comunità che vivono qui. Perché in fondo “siamo tutti uguali”, dice Simon.

P.S. Poiché amiamo questo progetto, pubblicheremo un film – con una breve introduzione e alcune foto – ogni mese, per i prossimi 32 mesi e a partire da questo Aprile!

*

ABOUT – Il Fondatore e Direttore Creativo di 32LDN:

simon-poon-tip

Prima di tutto, Simon Poon Tip è follemente innamorato di Londra. È nato e cresciuto qui a parte un paio dei suoi primi anni che ha trascorso a Trinidad. È produttore di video musicali e spot pubblicitari. Ha lavorato con molti registi – come Michel Gondy, Tony Kaye, Rupert Sanders, Max and Dania, David Slade, Adam Johnson, David Mould, Rocky Morton, Mike Lipscombe – e adesso è il Responsabile della Produzione presso Foam, una società incentrata sul videogioco musicale con sede a Kensington, dove lavora con i pluripremiati direttori creativi Steve Milbourne e Phil Clandillon. Awards: D&AD, Creative Circle, Mobo, Brit, Media Guardian Innovation, UK Music Video, Creative Review Annual.

*

32LDN

Site: 32ldn.com | Vimeo: 32ldn | YouTube: 32LDN

Elena Mazzoni Wagner