La metropoli che danza: ballerina project

1 aprile, 2012 0 comments

Luisa Lenzi

La coreografa americana Martha Graham diceva: “La danza è il linguaggio nascosto dell’anima”. Se a questa delicata arte aggiungi un eccellente e geniale fotografo – Dane Shitagi, artista che risiede e lavora a New York ma nato e cresciuto alle Hawaii – il risultato è Ballerina Project: una serie di poetiche fotografie che hanno per soggetto la danza in un insolito contesto, quello metropolitano.

Queens

Già esperto fotografo a 15 anni, Dane si è trasferito a New York City e da quel momento ha tratto una forte ispirazione dal mondo urbano circostante, da una città così creativa, un immenso melting pot di arti e discipline unico nella sua varietà. Una decina di anni fa, passeggiando per le vie di Broadway, Dane cercava una ballerina che potesse aiutarlo a realizzare un progetto che da tempo aveva in mente: riuscire a catturare la perfezione della danza nella complessità e prepotenza del contesto urbano. È nato così questo splendido incontro tra la fotografia (di strada) e il ballo. Una collaborazione in piena attività dal 2004, un reportage metropolitano unico dove ballerine professioniste (in tutù, leggins e t-shirt o soffici vestiti) fluttuano nei quartieri e luoghi più impensabili della metropoli. Le prime serie fotografiche hanno sullo sfondo New York, ritratta nei suoi mille volti, ma da un po’ di tempo i set si sono allargati ad altre città come Boston. E di recente, anche ad Honolulu. Un viaggio quindi non solo metropolitano, dal traffico di una strada al verde di Central Park o da un piovoso incrocio ai binari della subway, ma anche nella natura, dalla spiaggia alla vegetazione selvaggia hawaiana. Ogni fotografia è scattata in analogico e la maggior parte delle foto è in bianco e nero, scelta che evidenzia l’emozione ed espressione fisica delle ballerine.

East River

Manhattan Bridge

Lower East Side

Chinatown

West 13th Street

Greenpoint

Washington Square

Astor Place

14th Street

9th Avenue

Potete sfogliare gli album di Ballerina Project sul sito web o sulla pagina Facebook (che al momento conta 300mila fan) e seguire tutti gli aggiornamenti su Twitter (ci sono più di 2.300 followers). Non importa essere appassionati o esperti di danza per apprezzare il progetto. L’intensa bellezza di queste curiose immagini cattura anche chi non ha idea di cosa sia un arabesque o grand jeté.

East Village

Central Park

Queens

Astor Place

Spring Street

190th Street

“The New York City Ballerina Project grew from the idea of New York City as a magnet for creativity; each photograph is a collaborative work of dance, fashion design and photography played out against the city’s landscape.” Dane Shitagi

14th Street

Website: ballerinaproject.com

Tumblr: ballerinaproject.tumblr.com
Facebook: ballerina project
Twitter: Ballerina Project

Idea by Dane Shitagi: www.daneshitagi.com

Related Posts